followati real atletico atto ii lavendetta

Real-Atletico, atto II… #LaVendetta?

di Fulvio Collovati

 

La coppa dalle grandi orecchie, la Champions League, è sbarcata a Milano, custodita in una teca di cristallo in piazza del Duomo, tappa di passaggio verso Madrid, dove già l’attendono con ansia.

Real-Atletico, remake della finale di due stagioni addietro: allora vinsero i blancos di Ancelotti, ma il Cholo medita vendetta…

Diego Pablo Simeone torna nella ‘sua’ Milano dopo aver eliminato nell’ordine i campioni d’Europa in carica del Barcellona e il Bayern Monaco di Guardiola, giustiziere della Juve negli ottavi: una cavalcata esaltante, che fa dell’Atletico la favorita d’obbligo di fronte a un Real, che ha faticato non poco ad avere ragione di Wolfsburg e Manchester City.

Zinedine Zidane si gioca non soltanto la coppa, ma soprattutto la riconferma su una panchina che in caso di sconfitta potrebbe essere offerta al “Signore dell’Europa League” Unai Emery, già allertato da Florentino Perez. L’ex fantasista della Juventus si affida – e non potrebbe essere diversamente – al solito Cristiano Ronaldo, capocannoniere della manifestazione con 16 gol e a caccia della sua terza Champions League, ma non al meglio dal punto di vista fisico. Al fenomeno portoghese il difficile compito di far breccia nell’impenetrabile retroguardia rojiblanca, vero punto di forza della banda Simeone.

Difesa solida e ripartenze veloci, con il puntero Griezmann letale finalizzatore e un Fernando Torres risuscitato dal Cholo come Lazzaro da Gesù: affrontare l’Atletico è complicato per chiunque, chiedere a Luis Enrique e Guardiola per informazioni e non venite a dirmi che Simeone è un catenacciaro bravo soltanto a piazzare il pullman sulla linea di porta, perché due finali di Champions in tre anni non sono un caso, ma un merito!

Vinca il migliore, ma se dovessi scommettere su chi alzerà la coppa della Champions League nel cielo di Milano, punterei sull’Atletico, perché sarà grande la voglia di rivincita di una squadra che, conoscendo il suo allenatore, non ha ancora digerito la sconfitta di due anni fa.

Tag: , , , , , ,